Cerca articoli su photoXgraph

Ricerca personalizzata

Risultati

venerdì 9 gennaio 2009

Storia ed evoluzione di loghi famosi

Conoscere la storia di un logo, la data della sua nascita e l'eventuale evoluzione del segno grafico, ritengo sia importante per capirne la forza comunicativa e la sua capacità di restare impresso per generazioni.


Ma il lavoro di ricerca di ogni singolo logo può portare via tanto tempo se non ci avesse pensato la Logoorange a creare una history dei loghi suddivisa in ordine alfabetico .
In questa directory del sito chiunque può andare a curiosare quando e come è stato il primo logo disegnato per Apple, Adobe o tanti altri.

Al di là della semplice curiosità o dello ricerca per studio troverete anche scaricabile gratuitamente l'ultima versione dei loghi in formato vettoriale (Eps)

I loghi riportati sono solo alcuni di quelli presenti sul sito con accanto un sommario riassuntivo in inglese dei passaggi più importanti di ogni singolo logo.

Per me che conoscevo la storia dei più importanti è stata l'occasione di scoprirne di nuovi, spero la troviate anche voi una interessante navigazione.

Per esempio guardate l'evoluzione dei loghi della Kodak e della Pepsi


Link: http://www.logoorange.com/logodesign-A.php

4 commenti:

Angela R. ha detto...

Ciao, sono una universitaria laureanda in marketing e comunicazione. Sto preparando la tesi per giugno proprio sull'evoluzione dei marchi e il linguaggio universale che li ha caratterizzati. Non hai idea di come mi hai facilitato la ricerca. Mi basterà tradurre per avere materiale sufficiente per fare un'ottima tesi. Se ti interessa quando la finirò te ne manderò una copia per ringraziarti della segnalazione. Ciao e grazie

Serena Chiatante ha detto...

Sicuro che mi interessa, inviami un pdf appensa pronto e se vuoi lo mettiamo in condivisione per altri. Ti segnalo anche questo sito: http://www.famouslogos.org/
un pochetto più limitato rispetto a quello del post ma puoi trovare informazioni che sono sfuggite nel primo. Ciao e in bocca al lupo per la tesi.

venturaring ha detto...

Ciao Serena, interessante il tuo blog! io tii chiedo un aiuto spero tu possa indirizzarmi al meglio:
io sono un designer di gioielli e sto lanciando alcune miei linee sul mercato, vorrei però avere un mio logo o marchio che anche nel tempo sia bello riconoscibile e fresco, non è semplice io ho delle idee ma vorrei che mi aiutasse uno specialista professionista della grafica e comunicazione. Tu mi sai consigliare un grafico veramente in gamba che ha gia fatto loghi importanti nella moda? mi sono chiesto ad esempio chi a disegnato il logo di Dolce Gabbana o Versace? sai indicarmi dei grafici bravissimi? rispondimi su venturaring@hotmail.com

Grazie, aspetto un suo consiglio.

photoxgraph ha detto...

Ciao mi fa piacere il tuo interessamento e l'approccio che hai per pubblicizzare la tua collezione. In molti pensano che il logo sia l'atto finale del marketing. Invece tu hai puntato subito alto. Purtroppo devo dirti che per quanto riguarda Dolce e Gabbana il marchio, per quello che io so è stato ideato da loro. Per anni ha rappresentato un sinonimo di gusto giovanile trasgressivo. Per Versace invece numerosi aggiustamenti per arrivare al logo sono stati necessari in base al mutare del genio stilistico made in italy che Versace ha voluto lanciare nel mondo.
I due esempi che hai scelto rappresentano quindi due modi diversi di intendere l'alta moda di successo.
Quale è la tua linea stilistica?
Ho da tempo in cantiere un articolo per dimostrare che anche con un logo si può esprimere la personalità psicologica ed emotiva del creatore, purtroppo il tempo tiranno non mi ha permesso di completarlo con gli esempi che sono necessari per fare una buona guida.
L'Aiap ha i migliori grafici ed è facile contattarli sul loro sito. Ma consigliarti i migliori grafici italiani è un'impresa, perchè se in tanti sono a saper fare loghi, pochi sono quelli che entrano in sintonia con l'imprenditore per creargli intorno come un abito su misura il logo che rappresenti la personalità riconoscibile.La maggior parte delle volte prendono il sopravvento logiche commerciali o di estrema semplicità o di estrema elaborazione ed effetti 3d anche di dubbio gusto. Per fare un buon logo devi mettere in condizione il grafico di capire le tue idee, la tua personalità, i tuoi prodotti, il tuo target di riferimento, i tuoi mercati, le tue ambizioni. Fatto questo devi cominciare a giocare con lui di fantasia, alla fine il prodotto che ne uscirà sarà unico, personale e distinguibile e te ne accorgerai perchè lo sentirai fuori da ogni moda ma comunicativo di te.
Se hai bisogno di altri chiarimenti considerami a tua disposizione.
Serena

Sottoscrivi feed

PhotoXgraph........ ovvero.... i mille appunti sulla disordinata scrivania di.......... Serena Chiatante

Declaratoria legale ai sensi della legge 62 del 7 Marzo 2001

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001