Cerca articoli su photoXgraph

Ricerca personalizzata

Risultati

mercoledì 25 luglio 2007

Le etichette iniziano a parlare

Sentire parlare una bottiglia di vino dopo averla bevuta per qualcuno non sarà una novità, ma sentirla parlare prima ancora di acquistarla probabilmente è sconcertante.
Immagino che il progettare un’etichetta accattivante che si faccia notare in mezzo a tante altre è non solo il lavoro, ma la scommessa di ogni grafico ed anche la sua soddisfazione più grande.
Quando il prodotto è ben esposto, luce ed atmosfera giuste, è più facile che la grafica di qualità emerga tra le altre e catturi l’attenzione del cliente che a quel prodotto è propenso ad avvicinarsi incuriosito per trarne tutte le informazioni che lo invoglino all’acquisto.

Diverso è quando migliaia di etichette tutte insieme sono stipate su scaffali all’interno di un variopinto ipermercato e la fretta del consumatore cozza con la sua capacità di percezione.
Ci vorrebbe un’etichetta che ti chiami, ti dica le qualità, ti comunichi la storia e l’amore profuso per creare proprio quel prodotto.
Tutto questo avverà in futuro ?
No, non bisogna aspettare il futuro, basta andare a Siena, nell’ambito del progetto parla di vino e negli spazi espositivi dell’Ente Mostra Vini l’etichetta che parla c‘è, ed è già installata su 2000 bottiglie di vino in rappresentanza di 670 marchi famosi.
Si tratta di un microchip su cui sono registrate le informazioni riguardanti la singola bottiglia di vino che verranno veicolate al cliente semplicemente avvicinando un cellulare di ultima generazione.
Hanno partecipato all’iniziativa Flecta una società spin-off dell’università di Siena , l’Ente Vini , l’ Enoteca italiana
La Fondazione Monte dei Paschi di Siena con 1,5 milioni di euro ha finanziato il progetto.

(da archivio: articolo per draft 25/7/07)

Nessun commento:

Sottoscrivi feed

PhotoXgraph........ ovvero.... i mille appunti sulla disordinata scrivania di.......... Serena Chiatante

Declaratoria legale ai sensi della legge 62 del 7 Marzo 2001

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001